Sbiancamento Dei Denti - Cosmesi Dentale

Le sostanze coloranti contenute nei cibi, nelle bevande, nel fumo di tabacco e nei farmaci nel tempo alterano il colore naturale dello smalto dei denti che può assumere un colore grigio scuro o giallastro. 

Questa discromia sui denti anteriori costituisce un inestetismo che si manifesta soprattutto quando sorridiamo.

Lo sbiancamento quindi è un trattamento estetico che consente non solo di rimuovere queste macchie ma anche di rendere più bianco e splendente il colore dei denti e migliorare così il nostro sorriso.

Per questo le procedure di sbiancamento non vanno confuse con quelle di pulizia dei denti che riguardano invece la rimozione di placca e tartaro anche se , la ricerca oggi ha messo a punto dei trattamenti sbiancanti che possono essere svolti subito dopo la seduta di igiene orale professionale.

Lo sbiancamento può essere effettuato in studio dal dentista (o dall’igienista laureato) oppure dallo stesso paziente presso il proprio domicilio nelle ore notturne. Inoltre in ambulatorio si possono sbiancare sia denti vitali che denti devitalizzati.

Lo sbiancamento dentale agisce soltanto sui denti naturali, non agisce su corone protesiche, otturazioni o altro materiale da restauro presente nel cavo orale.

Le sostanze chimiche utilizzate per lo sbiancamento contengono principalmente perossido di idrogeno e vengono utilizzate in varie concentrazioni e con diverse modalità di somministrazione.

Dopo aver attentamente protetto i tessuti gengivali con una diga, l’agente sbiancante viene applicato sulla superficie dentale da trattare.

Lo sbiancamento funziona grazie alla liberazione di ossigeno da parte del perossido di idrogeno nel momento in cui viene posto a contatto con i denti. Queste molecole di ossigeno assorbite dai tessuti duri dentali (smalto e dentina) vanno a disgregare le molecole responsabili dell’ alterazione cromatica incrementando la luminosità dei denti.

Per accelerare lo sbiancamento e ridurre i tempi di somministrazione il trattamento alla poltrona può avvalersi della foto-attivazione ricorrendo a fonti di calore emesse da lampade.

La temperatura della polpa all’interno dei denti, in seguito a sbiancamento eseguito con perossido di idrogeno al 35% e attivato con lampade laser, può raggiungere i 4° C mentre con una a led solo 1°C. Se all’interno della camera pulpare si raggiungesse una temperatura di circa 6°C potrebbe causare danni irreversibili (necrosi), per questo la lampade a luce led è la più sicura.

L’ effetto sbiancante può avere una durata di circa 2 – 3 anni sempre se si osserva una corretta igiene orale. Comunque quando la percezione di brillantezza si riduce questa oggi può essere rinnovata e mantenuta anche con semplici trattamenti domiciliari senza danneggiare lo smalto dei denti

La nuova direttiva europea ha tracciato un nuovo quadro normativo per lo sbiancamento dentale riconoscendo allo studio dentistico il ruolo di unica struttura qualificata capace di offrire trattamenti sbiancanti sicuri ai consumatori. 

Questa normativa consente soltanto ai professionisti dentali di acquistare ed utilizzare prodotti sbiancanti. Di conseguenza dal libero commercio sono stati rimossi tutti quei prodotti che hanno una percentuale di perossido di idrogeno > 1%, mettendo fine ad un mercato fatto di prodotti venduti al supermercato od online e trattamenti svolti da personale non qualificato

Inoltre con la nuove norme non si può essere sottoposti a una qualsiasi forma di sbiancamento dentale se non si effettua prima una visita presso un dentista per accertare la sussistenza di eventuali fattori di rischio.

Occorre verificare che non siano in atto processi cariosi o infiammatori nonché ipersensibilità ai denti. Quindi la visita preliminare è obbligatoria anche per coloro che ricorrono a sbiancamenti domiciliari e che utilizzano prodotti che rilasciano basse percentuali di perossido di idrogeno (HP>1%).

Un altro aspetto contemplato dalla direttiva è che la percentuale di perossido d’ idrogeno rilasciato dai prodotti sbiancanti e il loro tempo di esposizione sul dente devono essere ridotti il più possibile.

Valori troppo alti connotano un trattamento particolarmente aggressivo tant’è che la sensibilità dentale è l’ effetto collaterale più comune causato dagli sbiancanti convenzionali in studio per cui si ricorrere spesso all’ uso di agenti desensibilizzanti e rimineralizzanti per ridurre la sensibilità e riparare lo smalto, con spreco di soldi e tempo.

Tabella di confronto tra diversi prodotti sbiancanti in commercio

COSMETICIDISPOSITIVI MEDICI
 BlancOne TOUCHPhilips ZOOM 6%BlancOne ULTRAPhilips ZOOM 25%Whiteness HP MAXXPola OFFICE+Opalescence BOOST
% perossido d’ idrogeno6%6%29%25%35%38%40%
Tempi di contatto minimo18 min60 min8 min45 min30 min24 min40 min
Agente desensibilizzante Relief ACP (fosfato di calcio amorfo), nitrato di potassio, fluoruro di sodio Relief ACP (fosfato di calcio amorfo), nitrato di potassioDesensibilize KFNitrato di potassioNitrato di potassio e fluoruro di sodio
sbiancamentoLa BlancOne é tra le più importanti industrie del settore che, anticipando i contenuti delle direttive europee, si è sempre distinta per la produzione di trattamenti sbiancanti che fossero efficaci e sicuri per la salute dei denti.
 
Grazie ad innovative tecnologie i trattamenti BlancOne riescono a scindere il perossido molto più rapidamente dei trattamenti convenzionali, sviluppando un ossigeno molto più efficace. Infatti la speciale composizione del gel impedisce all’ossigeno sviluppato di disperdersi, il gel si gonfia visibilmente ( cfr foto) veicolando l’ossigeno interamente all’ interno dello smalto.
 
Ogni trattamento BlancOne si caratterizza per:
  • Tempi di contatto sui denti ridotti fino al 20%
  • basse % di perossido
  • non innalzare la temperatura del dente
  • l’assenza di desensibilizzanti, remineralizzanti e componenti chimici nocivi alla salute.

Per questo gli sbiancamenti eseguiti con concentrazioni di perossido fino al 6% non necessitano dell’uso di una diga a protezione delle gengive.

Con la nuova linea di prodotti della BlancOne lo studio dentistico Barretta rappresenta un centro specializzato e all’avanguardia nello sbiancamento dentale, offrendo diverse soluzioni per uno schiarimento dei denti sicuro,efficace e conveniente.

Trattamento sbiancante abbinato alla seduta di igiene per tonalità di scuro lievi (in 10 min)
BlancOne CLICK uno sbiancamento veloce da eseguire in studio subito dopo l’igiene dentale. Questo trattamento cosmetico ha un costo molto contenuto e può essere eseguito in unico ciclo di 10 minuti con l’impiego di lampada foto attivante.

La bassa percentuale di perossido (6%) contenuta nel gel attivo di BlancOne CLICK non richiede l’uso di barriera gengivale. Può essere usato sia in presenza di leggeri sanguinamenti, tipici dopo le sedute di igiene, che di colletti esposti a causa di recessioni gengivali.

A sbiancamento completato i risultati sono immediatamente visibili soprattutto nel caso di tonalità di scuro di modesta intensità. Per tonalità di media e grossa entità e schiarimenti più durevoli occorre ricorrere ad altri tipi di sbiancanti più adeguati come BlancOne TOUCH o ULTRA.

trattamento sbiancante 10 minuti

Trattamento sbiancante in studio per tonalità di scuro medie (in 30 min)
BlancOne TOUCH è un trattamento sbiancante cosmetico a bassa percentuale di perossido d’ idrogeno (6%). In un unica seduta di 30 minuti, senza protezione gengivale, senza mascherine, consente di ottenere un efficace ed immediato sbiancamento dentale pari a quello che si potrebbe raggiungere con un trattamento domiciliare di diversi giorni con prodotti convenzionali.
Il trattamento BlancOne TOUCH si basa su 3 o 4 cicli sbiancanti effettuati nella stessa seduta. 

Ogni ciclo prevede un applicazione – azione – rimozione dell’ agente sbiancante e con l’ impiego di una lampada a led questo può essere completato in 5-8 minuti. Questo trattamento include anche la penna di mantenimento domiciliare BlancOne STICK.

trattamento sbiancante in 30 minuti
Trattamento sbiancante in studio per tonalità di scuro elevate (in 10 min)
Studiato per affrontare denti con macchie di media entità da tetraciclina o da denti sottoposti a terapia endodontica, BlancOne ULTRA è in grado di realizzare sbiancamenti in un’unica seduta partendo da tonalità molto scure, riuscendo a sbiancare fino a 10 tonalità di grigio in meno.
 
Grazie ai suoi componenti che sfruttano l’energia della luce, il perossido di idrogeno (presente in una percentuale del 29 %) viene scomposto in pochi secondi e non in diversi minuti, sviluppando l’ ossigeno in una forma altamente efficace. Il risultato è un azione sbiancante rapida e profonda.
 
BlancOne ULTRA assicura uno sbiancamento non aggressivo, che non innalza la temperatura nella camera pulpare, ne disitrata lo smalto. Non richiede e non contiene agenti desensibilizzanti. Non disidratando lo smalto il tono di bianco risulta immediatamente naturale e soprattutto stabile.
 
Il trattamento BlancOne ULTRA si svolge in 4 cicli sbiancanti nei quali il gel viene applicato, foto attivato con lampada a led e poi rimosso. In caso di tonalità particolarmente scure è possibile effettuare fino a 6 cicli nella stessa seduta.
 
Prima di applicare il gel sbiancante viene applicata una speciale barriera isolante a protezione delle gengive.
BlancOne Gingival Barrier è un liquido che una volta versato sulle gengive si solidifica in una sorta di pellicola impermeabile senza dover armare complesse dighe di gomma. Lo stesso prodotto può essere utilizzato anche con i trattamenti TOUCH e CLICK in caso ci siano delle aree che si desidera proteggere o si notino dei tessuti sbiancanti associati a sensazione di bruciore.
trattamento sbiancante 10 minuti tonalità scura

Trattamento sbiancante domiciliare HP 6%
BlancOne STICK è uno sbiancante per uso domiciliare contenuto in una sorta di penna, per questo risulta:

  • pratico e veloce da applicare
  • altamente efficace
  • economico
  • privo di sostanze nocive, a salvaguardia dello smalto e della nostra salute
  • si usa a casa una volta al giorno, prima di andare a dormire
  • il gel è pronto all’ uso, basta ruotare la parte posteriore della penna e il gel verrà estruso sul puntale e spalmato direttamente sui denti. Non è necessario creare uno strato spesso
  • tenendo le labbra dischiuse per qualche istante il gel formerà un film sottile sulla superficie dei denti
  • durante la notte il gel attivato dal calore delle labbra rilascerà ossigeno e già dai primi giorni si potrà notare un sorriso più luminoso e brillante

sbiancamento denti stickUn ciclo di 14 giorni è ideale per ripristinare e mantenere la luminosità e brillantezza del sorriso che si è già acquisito con un trattamento alla poltrona.

Se si vuole invece eseguire un trattamento sbiancante completo alternativo a quello professionale in studio si possono effettuare 2 cicli di 14 giorni a distanza di due settimane uno dall’altro.

In questo caso la prima applicazione deve essere fatta itrattamento sbiancante domiciliare con stickn studio prendendo anche il tono iniziale, richiamando il paziente a fine trattamento per una visita di controllo e la rivelazione del tono finale.

Inoltre grazie alla sua capacità di disgregare la placca BlancOne STICK può essere portato nel taschino per un veloce ritocco e rendere immediatamente il sorriso più luminoso e brillante negli incontri sociali più importanti.

Sbiancamento in ambulatorio su denti devitalizzati
Questo tipo di sbiancamento riguarda denti trattati endodonticamente per rimuovere quelle pigmentazioni più intense causate da emorragia pulpare, da incompleta rimozione del tessuto necrotico o dal materiale di riempimento canalare.
 
Dopo aver rimosso i materiali da otturazione endodontica dalla camera pulpare ed aver allestito una accorta protezione sul margine gengivale libero, si riaccede alla camera pulpare del dente praticando un foro sulla parete dello stesso per iniettare il gel sbiancante all’interno dei canali.
 

Il gel può essere lasciato in posa per circa un’ora e poi rimosso per ripetere l’operazione a distanza di una settimana per 3-4 volte, oppure lasciarlo all’interno del dente e asportato dopo qualche giorno rinnovando l’ operazione dopo una settimana, se necessario. Quest’ ultimo metodo è preferibile in quanto richiede minor tempo alla poltrona ed è più sicuro e più confortevole per il paziente.

Il ricorso a fonti di calore emesse da lampada per accelerare lo sbiancamento è sconsigliato al fine di evitare complicanze e danni post sbiancamento.